Più spazio alle storie delle persone con le liste Facebook

Liste Facebook, più spazio alla condivisione tra gli utenti, che nel tempo si è perduta cedendo il passo alle pagine. Facebook escogita un nuovo strumento, le liste, per ristabilire la funzione originaria del social network più popolare al mondo: l’interazione tra le persone. Nascono così le liste. Semplici da realizzare, per creare e condividere informazioni sul proprio profilo, si potrà accedere all’account personale e scegliere l’opzione Liste dalla tab “Crea un post”. A questo punto, sarà possibile optare tra due proposte: scegliere tra le liste preesistenti, da adattare secondo i propri gusti o preferenze o crearne una personale ex novo.

Una trentina di argomenti con elenchi personalizzati

Gli argomenti su cui stilare il proprio elenco sono una trentina, dalle canzoni preferite ai programmi per il weekend. Le liste Facebook sono dunque una voce della finestra di aggiornamento di stato. Selezionandola, si può scegliere la lista da compilare. Si va dai classici “cosa da fare”, “cibi preferiti” e “luoghi che vorrei visitare”, ad argomenti più personali come “persone per cui provo gratitudine” e “cose che la maggior parte delle persone non sa su di me”. Gli elenchi possono essere personalizzate graficamente, scegliendo il colore dello sfondo e aggiungendo emoji.

Obiettivo delle liste di Facebook, ridurre video e notizie

L’obiettivo di Mark Zuckerberg è facilitare una maggiore presenza di contenuti degli amici e una riduzione della visibilità di video e notizie. Tutto ciò tenendo conto che le interazioni tra gli iscritti restano il pallino principale di Facebook, che in questo modo può tenere gli utenti all’interno della sua piattaforma, mentre le pubblicazioni delle pagine, invece, spesso rimandano a siti esterni alla stessa. La funzionalità prende spunto dagli sfondi colorati che Facebook ha introdotto alla fine del 2016. Utilizzando lo stesso tipo di immagini colorate, gli utenti potranno creare delle liste con temi differenti.

#socialmediaitaly

 

Abbiamo pubblicato altri articoli che potrebbero essere di tuo interesse. Clicca qui

Categorie: Top news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *